Asemic Topografic Mimetic

La scrittura mimetica, fuori e dentro le parentesi, appena immessa in circolo, scorre piano sul pendio calligrafico del giorno prima, avanza con energia immutata, tra i cespugli bassi.

Le linee grafiche che distendiamo con la penna e dilatiamo senza un significato preciso si sviluppano in ogni direzione su di un territorio asemico, colto e incolto, come piante erbacee, cespugli sradicati che corrono rotolando sulla pagina asciutta del terreno.

Sarà poi discreta e sorprendente la raccolta di parole sconosciute e sparse, che avranno valenza grafica di pieno e di vuoto; si riuscirà con eleganza a mettere assieme simboli inventati, parentesi grafiche, scritture dinamiche, macchioline mobilissime, sbuffi, grovigli.

Inventiva e fantasia per sporcare con il colore sfumato la scrittura asemica, timbri e alfabeto, parole tagliate già pronte a scendere in ballo, a bagnarsi di vapore a lanciarsi nello spazio insondato della pagina. A farsi coinvolgere con coraggio infantile in un gioco creativo di cui non si conosce a priori né significato né risultato.

Bruno Chiarlone Debenedetti

Bruno Chiarlone Debenedetti

Bruno Chiarlone Debenedetti è nato nel 1947 a Cairo Montenotte (SV). Dal 1980 è attivo nel campo della poesia visiva e della mail art. Appena un anno dopo il grande Cavellini – GAC lo nomina maestro di cerimonia per il suo 100° anniversario 1914-2014. Nel 1990 scrive il Manifesto dell’Eco-arte. Nella sua nativa Liguria, a Rocchetta Cairo, con amici artisti, ha realizzato grandi murales sulle case del borgo. Dal 1996 ha collaborato con la rivista mensile “Liguria – Val Bormida”. Ha pubblicato alcuni romanzi storici e vari libri su Cavellini oltre a recenti libri conservati in varie biblioteche italiane. Scrive abitualmente vari articoli che compaiono on-line su Savonanews, Cagliari Art Magazine, Trucioli blog, Mediterranews, IVG. Bruno Chiarlone Debenedetti vive e lavora a Cairo Montenotte, Savona.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento